Debutta a BI-MU il nuovo centro di lavoro Breton

by redazione 0

Copia di ULTRIX 1200 EVO Rendering

Debutto alla BI-MU per Ultrix 1200 EVO di Breton, macchina multitasking ad elevate prestazioni, con cinque assi interpolati, progettata per garantire le massime prestazioni in fresatura e in tornitura nelle lavorazioni pesanti e su materiali difficili quali leghe speciali, leghe leggere e compositi.

Ultrix 1200 EVO è destinata alla lavorazione di forme 3D che necessitano fresatura, foratura, tornitura, filettatura; rivolta quindi ai più variegati comparti industriali, dall’industria aerospaziale alla produzione di stampi, fino alla meccanica generale. Anche perchè la macchina consente di realizzare pezzi completi riducendo al minimo le necessità di configurazioni e piazzamenti differenti, senza perdere in qualità e precisione.

COSTRUZIONE. La struttura è solida, con un basamento al quale sono fissate le guide per il movimento del ponte, mentre il magazzino automatico è inserito in una cavità ricavata sulla spalla sinistra. Come tradizione di Breton,  la struttura è realizzata in Metalquartz, una resina a matrice polimerica che riempie lo scheletro elettrosaldato, imprimendo rigidità e capacità di assorbimento delle vibrazioni. Ciò si traduce in qualità di lavorazione, livelli di finitura elevati e una più lunga durata degli utensili.
Il gantry è realizzato in acciaio elettro saldato normalizzato ed è istallato sulla sommità delle spalle lungo le quali si muove, grazie a guide a rulli di alta precisione. Ad azionare il movimento provvedono due motori brushless digitali a corrente alternata. Il posizionamento della trave è rilevato da righe ottiche lineari con risoluzione micrometrica, sistemate su entrambi i lati.

Il RAM  è ancorato alla trave nella parte anteriore ed è a sua volta realizzato in acciaio normalizzato. Lo scorrimento di questo elemento sulla trave è azionato da un sistema  a sfere e vite con una doppia chiocciola precaricata. Il tutto alimentato da un motore brushless. Anche qui la precisione è garantita da righe ottiche Heidenein con risoluzione micrometrica.
Sulla parte inferiore del RAM, vicino all’elettromandrino, è posto un sensore accelerometro triassiale, utile per controllare il bilanciamento dell’utensile durante la lavorazione.  Il sistema, accompagnato dall sua suite software per fissare le soglie di monitoraggio e di intervento,  grazie alla sua precisione riduce eventuali danni in caso di urto accidentale, anche durante le operazioni manuali .

La TAVOLA ROTANTE, inclinabile da-120° a +120°, fornisce il quarto e quinto asse. La struttura supporta un motore  direct drive con la funzione di asse C che può essere usato come quinto asse di alta precisione e alta velocità per le operazioni di tornitura. Ogni unità e cuscinetto è completamente stabilizzato in temperatura da un refrigeratore dedicato e controllato da encoder diretti ad alta risoluzione.

Altre caratteristiche della Ultrix 1200 EVO:

•    minor utilizzo dello spazio a terra (corse 1700x1600x1000)
•    Agevole accesso dell’operatore alla tavola di lavoro grazie all’ampia apertura delle porte frontali.
•    Barra di tornitura dedicata come da tradizione sulla gamma Breton Ultrix.
•    Gestione accessori (testina aggiuntive, utensili speciali, teste di tornitura con rinvio etc) nel magazzino dedicato interno alla macchina, con cambio utensile automatico.
•    Tavola tiltante disponibile con motorizzazione Asse A doppio Direct Drive o con Dual Drive con recupero di gioco con coppia max fino a 9000Nm.
•    Tavola di fresarura/tonitura con coppie da 2000 a 5000Nm, velocita max 450rpm.
•    Disponibile versione HD  Heavy Duty con elettromandrino di fresatura con coppie fino 900Nm e velocità massima 14000rpm.
•    Strutture simmetriche per ridurre al minimo l’impatto delle dilatazioni termiche.