Bosch Rexroth a SPS 2016 con Industry 4.0

by Redazione 0

bosh_sps

Open Core Interface for Drives sarà il punto focale della partecipazione Bosch Rexroth a SPS/IPC/DRIVES Italia, manifestazione dedicata all’automazione industriale in programma a Parma dal 24 al 26 maggio 2016. Con la nuova piattaforma open source, gli OEM possono compilare programmi applicativi personalizzati per i servocomandi Rexroth IndraDrive in linguaggi informatici evoluti e memorizzarli su apparecchiature esterne.
L’engineering framework Open Core Engineering Rexroth supporta ora anche il linguaggio di scripting Lua, la cui sintassi è semplice e comprensibile (viene utilizzata, per esempio, nel mondo dei videogame), aprendo nuove possibilità per rendere la produzione ancora più intelligente.

Con il nuovo hardware su base IPC, Bosch Rexroth ha ulteriormente incrementato le capacità del sistema di controllo IndraMotion MLC per adattarlo alle maggiori richieste in termini di integrazione, scambio d’informazioni e dati nell’ottica di Industria 4.0, che impone alle apparecchiature elevate prestazioni e una maggiore intelligenza.

In Fiera sarà anche esposto il sistema di misura integrato assoluto IMS-A. Con l’integrazione dell’encoder lineare nelle rotaie, Bosch Rexroth offre una valida alternativa alle soluzioni convenzionali per la misura della posizione assoluta in qualsiasi punto della corsa, senza la necessità di homing o batterie per memorizzare tacche codificate. Tra le caratteristiche segnalate dal gruppo tedesco, massima precisione di posizionamento anche in ambienti di lavoro gravosi (contaminazione, campi magnetici, urti) e nessuna necessità di lavorazioni aggiuntive per l’installazione, poiché gli elementi sono integrati (e allineati) direttamente nel sistema di guida.