BIE, una vetrina sulle aziende bresciane e non solo

by redazione 0

DSC_7894A

A un mese dal suo inizio, la fiera delle lavorazioni e tecnologie dei metalli segna una crescita del +100%


Segnali più che positivi per la quarta edizione di BIE, che torna al Centro Fiera Montichiari il 17-18-19 maggio. Ad un mese esatto dalla sua inaugurazione, Top Eventi – ideatore ed organizzatore della kermesse del mondo dei metalli – si dice soddisfatto di aver raggiunto l’obiettivo prefissatosi nel 2015, ovvero rispondere alla necessità delle aziende bresciane di poter disporre di una importante vetrina sul proprio territorio, che detiene il primato per concentrazione di aziende del settore.

E così BIE raddoppia per il 2018 il numero di aziende espositrici, che hanno premiato un concetto nuovo di fiera, con la partecipazione di alcune primizie e grandi nomi a livello nazionale ed internazionale nel mondo delle lavorazioni dei metalli, macchine utensili e automazione.
Un percorso reso possibile grazie al taglio innovativo della fiera, basato sulla realtà delle lavorazioni, grazie al coinvolgimento di aziende e innumerevoli partner del territorio, e che si è concretizzato in particolare nella Fabbrica in Fiera, linea di produzione attiva e funzionante
all’interno dello spazio fieristico. Giunta alla sua seconda edizione, l’iniziativa – che nel 2017 ha visto la realizzazione di un componente idrotermosanitario in ottone – punterà sulla produzione di un componente in alluminio del settore automotive. E scelta non poteva essere più azzeccata per un territorio che, appunto, è patria della pressofusione dell’alluminio.

Un’iniziativa importante ed impegnativa, la cui possibilità di realizzazione si deve anche dalla collaborazione, disponibilità ed impegno del Centro Fiera di Montichiari, difficilmente eguagliabile da un altro polo fieristico, che per il 2018 supporta BIE in qualità di segreteria organizzativa.

Sempre all’insegna dell’innovazione, BIE introduce inoltre la novità 2018: l’Area 4.0 Servizi, spazio dedicato alle imprese che offrono servizi funzionali – formazione/consulenza/software house – a cui le aziende possono accedere per migliorare il proprio business e la propria competitività, usufruendo delle misure agevolative previste dalla legge di Bilancio 2018. Un’iniziativa fortemente voluta dall’organizzatore per fare chiarezza nel mondo del 4.0, dando supporto concreto alle aziende.