6600 macchine utensili a EMO Milano 2015

by Redazione 0

emo2015

emo2015Nell’anno di Expo Milano 2015, da lunedì 5 a sabato 10 ottobre il capoluogo lombardo ospita anche la biennale EMO negli abituali spazi di FieraMilano a Rho (MI), esposizione mondiale della macchina utensile, organizzata in questa edizione italiana da EFIM (Ente partecipazioni e Finanziamento Industrie Manifatturiere), società di Ucimu – Sistemi per Produrre, per conto dell’ente europeo CECIMO, con il supporto del nostrano ICE e del Ministero dello Sviluppo Economico.
Pier Luigi Streparava, commissario generale EMO Milano 2015, ha sottolineato il ruolo della macchina utensile come “la macchina che serve per fare le macchine”.
1600 imprese presenti (+12% rispetto alla precedente edizione italiana, datata 2009), di cui due terzi dall’estero, su una superficie di 120 mila mq in 12 padiglioni. Oltre 150 mila visitatori da 100 Paesi potranno ammirare 6600 macchine in esposizione: spazio anche all’automazione di controlli e azionamenti, vetrina di prodotti ma anche di aggiornamento professionale. Fra i convegni, si segnalano la conferenza internazionale sull’Additive Manufacturing di martedì 6 e l’intera giornata di venerdì 9 ottobre dedicata a ricerca & innovazione.
Luigi Galdabini, presidente Ucimu – Sistemi per Produrre, ha ricordato che l’Italia è quarto produttore e terzo esportatore al mondo per le macchine utensili, che contribuiscono per 7,2 miliardi al PIL italiano: nel primo semestre 2015 il comparto ha registrato un +15% di consegne (+70% sul mercato interno) e +13% di ordini.
Durante i sei giorni di fiera, almeno 3 mila studenti saranno inoltre guidati alla scoperta del mondo della macchina utensile. Streparava ha anche confermato che Milano continuerà a essere sede di EMO ogni sei anni, in ciclo con Hannover (con il ciclo iniziale Hannover-Parigi-Hannover-Milano modificato da CECIMO nel 2003 in Hannover-Hannover-Milano): l’edizione successiva italiana si terrà quindi nel 2021.