Verso la fabbrica del futuro

by Redazione 0

RobustPlaNet

Martedì 6 settembre 2016 è in programma all’Hotel Centergross di Bentivoglio (BO) il workshop “Towards Robustness in the Factory of the Future”, organizzato da Marposs e RobustPlaNet, occasione per presentare i primi risultati del progetto triennale di ricerca europeo RobustPlaNet, avviato nell’ottobre 2014.

L’obiettivo è sviluppare nuovi approcci tecnologici ai processi industriali volti a trasformare la struttura rigida delle attuali supply chain e dei modelli basati sul prodotto in reti di produzione distribuite, dinamiche e collaborative, più flessibili ed adattabili ai rapidi ed imprevedibili cambiamenti mercati globali, caratterizzati da elevata incertezza e variabilità.

Lo sviluppo di questo nuovo approccio di business è basato su quattro pilastri: servizi di fornitura innovativi; prodotti-servizi innovativi abilitati dalla tecnologia della informazione e della comunicazione; metodologie innovative di supporto alle decisioni, in grado di integrare i livelli di fabbrica e di catena di fornitura; e, infine, nuovi modelli di business e di analisi per una creazione del valore basata su rapporti di partenariato.

Dal punto di vista tecnologico, questo processo è supportato attraverso lo sviluppo e l’implementazione in fabbrica di reti wireless basate su multi-sensori, moduli riconfigurabili e celle di lavoro meccatroniche capaci di usare la flessibilità per adeguarsi alle variazioni nei volumi e dei mix produttiv, nonché servizi di manutenzione programmata e predittiva.

Gli obiettivi del progetto sono valutati su quattro dimostratori industriali: una linea di produzione di basamenti motore in Daimler, per mostrare la manutenzione “opportunistica” basata su dati sensoriali avanzati delle macchine ; un sistema di pianificazione della produzione robusta e ottimizzazione delle risorse per una linea flessibile di assemblaggio presso Knorr-Bremse; la validazione di una strategia di configurazione di celle di assemblaggio per il settore automotive basato su concetti e metodi di flessibilità focalizzata (Voestalpine Polinorm) e l’analisi, pianificazione e riconfigurazione di reti di fornitura globali (Festo).

Il workshop vuole fare il punto sui risultati ottenuti dal progetto e sulle ricadute a livello industriale, anche attraverso la presentazione di casi aziendali. Saranno presenti alla giornata di studio il Presidente di Ucimu Massimo Carboniero e il Presidente di Cecimo Luigi Galdabini.

Per confermare la propria partecipazione gratuita (i posti sono limitati) contattare: stefano.minguzzi@marposs.com, oppure doria.feggi@marposs.com